CBILL è il servizio di pagamento online del consorzio CBI

Il circuito CBILL e la bolletta digitale

La dematerializzazione dei processi di pagamento coinvolge sempre più ogni ambito, in particolare quelli in cui finora è stato fatto un uso massiccio di documenti cartacei, come bollette e fatture.

CBILL è un esempio recente di servizio di consultazione e pagamento on line delle bollette. Realizzato dagli Istituti Finanziari che fanno parte del Consorzio CBI, tra cui Banca Carim, la piattaforma offre alle imprese, alla Pubblica Amministrazione e ai cittadini un nuovo strumento ad alto valore aggiunto nell’ambito della banca multicanale. Al Consorzio CBI aderiscono circa 600 Istituti Finanziari che ad oggi offrono i servizi in modalità competitiva ad oltre 950.000 imprese e Pubbliche Amministrazioni.

CBILL consente alle persone e alle imprese di consultare e pagare online direttamente dalla propria banca le bollette emesse dalle PA e dalle aziende. Il servizio può essere utilizzato in modo integrato nell’ambito della banca digitale multicanale: home banking, corporate banking, mobile banking, ATM (Bancomat e Kiosk).

Servizi come CBILL contribuiscono sensibilmente alla progressiva sostituzione della carta per la spedizione di documenti, con ricadute positive sull’ambiente. Basti pensare che ad oggi sono 630 i milioni di bollettini elettronici (equivalenti a 12.600 tonnellate di carta) eseguiti ogni anno in Italia con CBILL, grazie ai 18 milioni di conti online, i 2 milioni di utenti attivi su mobile banking e i 47.000 ATM.

21.420 le tonnellate in meno di emissioni di CO2 all’anno, oltre all’eliminazione dell’impatto di emissioni dovuto ai processi di produzione e invio delle bollette cartacee.

12/02/2015

Il circuito CBILL e la bolletta digitale

La dematerializzazione dei processi di pagamento coinvolge sempre più ogni ambito, in particolare quelli in cui finora è stato fatto un uso massiccio di documenti cartacei, come bollette e fatture.

CBILL è un esempio recente di servizio di consultazione e pagamento on line delle bollette. Realizzato dagli Istituti Finanziari che fanno parte del Consorzio CBI, tra cui Banca Carim, la piattaforma offre alle imprese, alla Pubblica Amministrazione e ai cittadini un nuovo strumento ad alto valore aggiunto nell’ambito della banca multicanale. Al Consorzio CBI aderiscono circa 600 Istituti Finanziari che ad oggi offrono i servizi in modalità competitiva ad oltre 950.000 imprese e Pubbliche Amministrazioni.

CBILL consente alle persone e alle imprese di consultare e pagare online direttamente dalla propria banca le bollette emesse dalle PA e dalle aziende. Il servizio può essere utilizzato in modo integrato nell’ambito della banca digitale multicanale: home banking, corporate banking, mobile banking, ATM (Bancomat e Kiosk).

Servizi come CBILL contribuiscono sensibilmente alla progressiva sostituzione della carta per la spedizione di documenti, con ricadute positive sull’ambiente. Basti pensare che ad oggi sono 630 i milioni di bollettini elettronici (equivalenti a 12.600 tonnellate di carta) eseguiti ogni anno in Italia con CBILL, grazie ai 18 milioni di conti online, i 2 milioni di utenti attivi su mobile banking e i 47.000 ATM.

21.420 le tonnellate in meno di emissioni di CO2 all’anno, oltre all’eliminazione dell’impatto di emissioni dovuto ai processi di produzione e invio delle bollette cartacee.

Il circuito CBILL e la bolletta digitale

La dematerializzazione dei processi di pagamento coinvolge sempre più ogni ambito, in particolare quelli in cui finora è stato fatto un uso massiccio di documenti cartacei, come bollette e fatture.

CBILL è un esempio recente di servizio di consultazione e pagamento on line delle bollette. Realizzato dagli Istituti Finanziari che fanno parte del Consorzio CBI, tra cui Banca Carim, la piattaforma offre alle imprese, alla Pubblica Amministrazione e ai cittadini un nuovo strumento ad alto valore aggiunto nell’ambito della banca multicanale. Al Consorzio CBI aderiscono circa 600 Istituti Finanziari che ad oggi offrono i servizi in modalità competitiva ad oltre 950.000 imprese e Pubbliche Amministrazioni.

CBILL consente alle persone e alle imprese di consultare e pagare online direttamente dalla propria banca le bollette emesse dalle PA e dalle aziende. Il servizio può essere utilizzato in modo integrato nell’ambito della banca digitale multicanale: home banking, corporate banking, mobile banking, ATM (Bancomat e Kiosk).

Servizi come CBILL contribuiscono sensibilmente alla progressiva sostituzione della carta per la spedizione di documenti, con ricadute positive sull’ambiente. Basti pensare che ad oggi sono 630 i milioni di bollettini elettronici (equivalenti a 12.600 tonnellate di carta) eseguiti ogni anno in Italia con CBILL, grazie ai 18 milioni di conti online, i 2 milioni di utenti attivi su mobile banking e i 47.000 ATM.

21.420 le tonnellate in meno di emissioni di CO2 all’anno, oltre all’eliminazione dell’impatto di emissioni dovuto ai processi di produzione e invio delle bollette cartacee.

Blog a cura di BANCA CARIM
web agency Websolute websolute